Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Regno Unito, svolta nelle indagini sull’italiano ucciso a Sheffield: fermati due ragazzi

Entrambi i giovani risulterebbero coinvolti nell’omicidio di Carlo Giannini che, secondo l’autopsia, è stato accoltellato

Svolta nelle indagini per l’omicidio di Carlo Giannini, il 34enne pizzaiolo originario di Mesagne (Brindisi) il cui corpo era stato scoperto da un passante all’alba del 12 maggio scorso in un parco di Sheffield, nel Regno Unito. Questa mattina, 19 maggio, la South Yorkshire Police ha arrestato un 17enne, dopo aver fermato nella tarda serata di ieri anche un 18enne, poi rilasciato su cauzione. Entrambi i giovani risulterebbero coinvolti nell’omicidio di Giannini che, secondo l’autopsia, è stato accoltellato. Le indagini proseguono per ricostruire le fasi precedenti alla sua morte e la Polizia continua a rivolgere appelli a tutti coloro che potrebbero aver visto gli ultimi istanti vita del giovane pugliese. Intanto, le autorità britanniche hanno diffuso una serie di immagini che lo ritraggono all’interno del parco, già diverse ore prima della scoperta del cadavere.  


Immagine di copertina: una foto di Carlo Giannini (South Yorkshire Police/Facebook)


Leggi anche: