Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Milan, svolta nelle trattative per la cessione del club: accordo vicino con Redbird

Sospesi i colloqui con Investcorp: il fondo statunitense in pole position per l’acquisto della società rossonera. Offerta da 1,3 miliardi di euro: le firme sono attese a giorni

Il fondo statunitense Redbird Capital Partners è vicino all’acquisto del Milan. Secondo quanto riferisce La Gazzetta dello Sport, le firme sono a un passo, dopo che s’è registrato un brusco stop nelle trattative tra Elliot – attuale proprietario del club – e il fondo del Bahrein Investcorp. Redbird è ora in pole position per l’acquisto del Milan, con un accordo che si concretizzerebbe sulla base di 1,3 miliardi di euro. L’offerta iniziale della società statunitense era di 1 miliardo. Da parte sua, Investcorp aveva messo sul piatto 1,18 miliardi di euro, ritenuti non sufficienti dalla proprietà rossonera. L’entità dell’offerta per l’acquisto del club, tuttavia, non sarebbe l’unico fattore che gioca a favore del fondo statunitense: La Gazzetta dello Sport spiega che l’accordo con Redbird prevede che Elliot rimanga all’interno della società rossonera con una quota di minoranza. La firma del contratto preliminare è attesa tra la fine di maggio e l’inizio di giugno. Stando alle informazioni trapelate, il direttore tecnico Paolo Maldini e il direttore sportivo Federico Massara verrebbero confermati al comando delle operazioni di calciomercato.


Leggi anche: