Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Kiev condanna il primo soldato russo per crimini di guerra: al 21enne l’ergastolo per l’omicidio di un civile disarmato – Il video

Il 21enne si era dichiarato «pienamente colpevole» per l’omicidio di un civile disarmato a Chupakhivka, nella regione di Sumy, nel Nord-Est dell’Ucraina

È stato condannato all’ergastolo per crimini di guerra e omicidio premeditato Vadim Shishimarin, il soldato russo 21enne che nei giorni scorsi si era dichiarato «pienamente colpevole» per l’omicidio di un civile disarmato a Chupakhivka, nella regione di Sumy, nel Nord-Est dell’Ucraina, lo scorso 28 febbraio. Durante il processo, Shishimarin ha chiesto «perdono» per l’omicidio, e ai giudici del tribunale di Kiev ha spiegato che inizialmente si sarebbe rifiutato di sparare, ma a seguito delle minacce di un suo superiore ha eseguito l’ordine, uccidendo così il 62enne ucraino con un fucile d’assalto Kalashnikov.


Leggi anche: