Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Sulla barca dell’oligarca»: la nuova hit di Checco Zalone sulle sanzioni contro la Russia – Il video

Il brano racconta la storia di una guardia portuale, che decide di festeggiare la comunione del figlio su una imbarcazione sequestrata a un magnate russo

Prima il Covid, ora le sanzioni contro la Russia. Checco Zalone torna con un nuovo singolo che prende spunto dall’attualità. Dopo La vacinada, questa volta la sua satira ruota attorno alle misure imposte contro Mosca per la guerra in Ucraina, e in particolare l’ondata di sequestri ai magnati russi. Il nuovo pezzo, intitolato Sulla barca dell’oligarca, racconta la storia di una guardia portuale, Nicola Di Ciolla, che decide di festeggiare la comunione del figlio Vincenzo su una imbarcazione sequestrata a un magnate russo. I festeggiamenti vengono interrotti quando il carburante finisce e la barca è costretta a fermarsi in mezzo al mare. «C’hai sta smania che vuoi l’Ucraina e non metti la benzina?», chiede ironicamente la guardia, come se si stesse rivolgendo al proprietario dell’imbarcazione. Il brano è stato scritto da Luca Medici, Antonio Iammarino, Giuseppe Saponari, Sergio Maria Rubino e verrà presentato al nuovo spettacolo di Checco Zalone dal titolo Amore + Iva, scritto con Sergio Maria Rubino e Antonio Iammarino.


Leggi anche: