Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Assedio Severdonetsk, Kiev annuncia: «Russi in ritirata dopo pesanti perdite: ma i bombardamenti continuano»

Resiste la città ucraina dove sarebbero state uccise almeno 1.500 persone dall’inizio del conflitto, secondo il sindaco

Sarebbe già fallito il tentativo di accerchiamento di Severdonetsk, nelle ultime ore stretta nella morsa dell’esercito russo che era riuscito a bloccare ogni via d’accesso nella città. Secondo il capo dell’amministrazione militare regionale ucraina, Serhii Gaidai, citato da Ukrinform, le truppe di Mosca avrebbero subito perdite significative e sarebbero state costrette a tornare alle posizioni dei giorni scorsi. Nella zona è stato comunque danneggiato un ponte tra Severdonetsk e Lysychansk: «Tuttavia, non abbandonano i tentativi di andare nelle retrovie delle nostre truppe e interrompere i rifornimenti logistici nella regione di Lugansk – ha detto Gaidai – Il nemico ha bombardato più volte Severdonetsk, ci sono stati almeno tre pesanti bombardamenti e in alcuni luoghi sono scoppiati combattimenti di strada. Di conseguenza, 14 condomini sono stati danneggiati. Anche il vicino villaggio di Synetskyi… è stato gravemente bombardato».


Leggi anche: