Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’esercito russo verso il centro di Severodonetsk, accelera l’avanzata nel Donbass. Kiev: «Catturati i soldati ucraini. Qui forte odore di decomposizione»

L’esercito russo sta stringendo la morsa nel Donbass con l’accerchiamento delle truppe ucraine a Severodonetsk e a Lysychansk

Rischia di cadere rapidamente la resistenza ucraina di Severodonetsk, dove l’esercito russo sono avanzate verso il centro della città nella parte orientale del Paese. Lo riferisce su Telegram il capo della regione del Lugansk, Sergei Gaidai, che aggiunge: «I combattimenti continuano, la situazione è molto difficile. I soldati ucraini sono stati portati via, l’odore di decomposizione ha riempito la zona». Poco prima lo Stato maggiore delle forze armate ucraine su Facebook, citato da Unian, aveva confermato che le truppe russe «sono consolidate alla periferia nord-orientale e sud-orientale della città». I militari ucraini hanno spiegato che le truppe russe stanno rafforzando le proprie unità in questa zona con l’arrivo di munizioni ed equipaggiamenti arrivati dalla Russia.


Nel Donetsk i russi stanno concentrando l’offensiva anche nel distretto di Lysychansk, con l’obiettivo di accerchiare le truppe ucraine, scrive Unian. Il capo dell’amministrazione militare regionale di Lugansk, Serhiy Haidai ha poi aggiunto: «I russi sono entrati nella periferia di Severodonetsk, hanno ucciso due cittadini e ne hanno feriti cinque. Questo vale per la periferia nord-orientale e sud-orientale della città. Pesanti combattimenti per Severodonetsk e Lysychansk. Due proiettili sono stati uccisi e altri cinque feriti dai bombardamenti russi, la maggior parte dei loro da un quartiere nella parte vecchia della città. Tutti i feriti hanno ricevuto assistenza domiciliare e sono già negli ospedali della regione di Donetsk».


Leggi anche: