Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Al via il Pride Month. Libri, serie tv, film e personaggi per celebrare il mese dedicato all’orgoglio Lgbtq+

In occasione del Pride Month, che comincia oggi, vi proponiamo 5 consigli di lettura, visione e ascolto per immergervi nella storia e nella cultura della comunità Lgbtq+

In occasione del Pride Month, che comincia oggi, vi proponiamo 5 consigli di lettura, visione e ascolto per immergervi nella storia e nella cultura della comunità Lgbtq+.


Un film – Everybody’s talking about Jamie

Everybody’s talking about Jamie è un film/musical uscito nel 2021 su Amazon Prime Video. Ispirato a una storia vera, su cui già nel 2011 la Bbc aveva realizzato un documentario, racconta la vita di Jamie New, un adolescente di Sheffield, in Inghilterra, che sogna di diventare una drag queen. Una carriera non facile da realizzare per un ragazzo gay di soli 16 anni, che non solo sta ancora cercando di scoprire appieno la sua identità, ma deve anche fare i conti con i pregiudizi di alcuni compagni di scuola e l’ostilità del padre alla sua scelta di vita. Ma Jamie ha il pieno sostegno della madre e della sua migliore amica Pritti, e l’aiuto della leggendaria drag queen della città, Miss Loco Chanelle, che lo guida verso la sua prima performance sul palco e verso la scoperta della comunità Lgbtq+.


Una serie Tv – Heartstopper

È quasi impossibile non esserci incappati scorrendo le nuove uscite di Netflix, ma in caso non abbia attirato subito la vostra attenzione o vi fosse sfuggito… Recuperatelo! Heartstopper, adattamento cinematografico delle graphic novel bestseller di Alice Oseman, racconta la storia della tenera amicizia tra Charlie, un adolescente gay vittima di bullismo, e il popolare Nick, miglior giocatore di rugby del liceo. Un’amicizia che, puntata dopo puntata, si evolve gradualmente in attrazione e amore, con tutte le difficoltà di accettazione da parte di sé stessi e degli altri che questo comporta, soprattutto in un ambiente, quello del liceo, già ostile per tutti.

Un libro (anzi due) – Corpi minori e Queer

Corpi minori è il secondo romanzo di Jonathan Bazzi. Un libro che parla di desiderio, di sogni, di ambizioni. Soprattutto quelli del ventenne protagonista della storia, che si trasferisce nella tanto agognata Milano, sperando di trovarvi anche l’amore, che ha inseguito senza successo per tutta l’adolescenza. Ma quando inizia una relazione con un ragazzo bellissimo e più giovane di lui, nonostante la felicità, sbatte ancora contro la realtà: non basta trovarsi nel luogo che si è sempre sognato, non basta amare ed essere amati. È necessario fare i conti con sé stessi, con il proprio corpo e le proprie ossessioni, per riuscire a trovare finalmente il proprio posto nel mondo.

Queer. Storia culturale della comunità Lgbt+, di Maya De Leo, è il libro che aspettavamo da tanto. Questo volume rappresenta la prima storia completa della sessualità e delle identità Lgbtq+ in Occidente dal 18esimo secolo ad oggi. Intrecciando nell’analisi una varietà di fonti, dalle memorie alla letteratura, dalla trattatistica alla cronaca, il libro offre una lettura inedita della storia contemporanea che tenga conto della nascita e formazione della comunità lgbtq+ in tutta la sua eterogeneità. Dal ruolo della sessualità nella formazione degli stati-nazione, alle guerre mondiali, dal giro di vite del dopoguerra alla rivolta di Stonewall, dalla crisi dell’Hiv alla rivoluzione queer degli anni Novanta, se volete ripercorrere la storia del mondo moderno con un occhio più inclusivo, è il libro che fa per voi.

Un profilo Instagram – Luce Scheggi

Avevamo già incontrato Luce Scheggi l’anno scorso, quando ha raccontato a Open la sua esperienza di survivor a uno stupro, ma ci sentiamo di consigliarvela di nuovo, perché ha tanto altro da dire e lo dice anche molto bene. Luce Scheggi, studentessa e attivista toscana di 24 anni, su Instagram, alternando serietà e ironia, fa sensibilizzazione e divulgazione sulle tematiche della comunità Lgbtq+, ma anche sulla parità di genere, la salute mentale e una sessualità libera e basata sul consenso.

Una storia da (ri)scoprire – Porpora Marcasciano

Attivista, scrittrice e politica, Porpora Marcasciano è una figura storica della comunità Lgbtq+ italiana. Sulle spalle quasi 50 anni di attivismo, Marcasciano è una delle fondatrici del Movimento Identità Trans, di cui è attualmente presidente. Non bastano queste poche righe per descrivere la vita di questa donna straordinaria, quindi vi consigliamo di rispolverare la sua storia e quella dell’attivismo transessuale italiano attraverso Porpora, il film che il regista Roberto Cannavò ha deciso di dedicare alla sua vita, ora fuori concorso al Sicilia Queer Filmfest, in corso a Palermo.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: