Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ryanair, piloti e assistenti in sciopero l’8 giugno: «Tagli di stipendi, equipaggi senza acqua né cibo»

I sindacati Filt Cgil e Uiltrasporti: «In assenza di segnali concreti continueremo per tutta l’estate»

Per il prossimo 8 giugno i sindacati Filt Cgil e Uiltrasporti hanno indetto quattro ore di sciopero a cui aderiranno le compagnie aeree Ryanair, Malta Air e la società CrewLink. Tra le ragioni della protesta il mancato adeguato ai minimi salariali, gli stipendi tagliati, la malattia non pagata e interi equipaggi senza cibo né acqua. «Mercoledì prossimo, 8 giugno, confermato lo sciopero nazionale di 4 ore, dalle 10 alle 14, di piloti ed assistenti di volo della compagnia aerea Ryanair, Malta Air e della società CrewLink», hanno annunciato le sigle in una nota comune diffusa poche ore fa. La decisione arriva anche per l’impossibilità denunciata dagli stessi sindacati «di aprire un confronto dedicato alle problematiche che da mesi affliggono il personale navigante».


«Solo il primo di una serie per tutta l’estate»

Come spiega la nota, tra le questioni ancora aperte c’è «il mancato adeguamento ai minimi salariali previsti dal contratto nazionale, il perdurare di un accordo sul taglio degli stipendi (contingency agreement) non più attuale, le arbitrarie decurtazioni della busta paga». Gli equipaggi resteranno con le braccia conserte per protestare anche contro «il mancato pagamento delle giornate di malattia e il rifiuto della compagnia di concedere giornate di congedo obbligatorio durante la stagione estiva». Fit Cgil e Uiltrasporti poi avvertono: «In assenza di segnali concreti da parte di Ryanair quella di mercoledì 8 sarà solo la prima azione di sciopero di una serie che interesserà tutto il periodo estivo».


Leggi anche: