Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il ritorno di Lukaku all’Inter: il Chelsea apre lo spiraglio

La volontà dell’attaccante è quella di tornare all’Inter che lo accoglierebbe a braccia aperte. Bisogna convincere il Chelsea che ha aperto al prestito

La luce in fondo al tunnel c’è. E’ lontanissima e piccolissima, ma è uno spiraglio al quale appigliarsi. La situazione attorno al ritorno di Lukaku all’Inter ha questa immagine di copertina. Non certo un principio di sogno per i tifosi nerazzurri, ma neanche un argomento da archiviare come “impossibile”. Lo era qualche mese fa, con la proprietà Abramovic ancora in sella. Adesso, con un nuovo proprietario, il Chelsea ha regalato una piccolissima speranza al giocatore e ai nerazzurri.


Il Chelsea apre al prestito

Nei colloqui dei giorni scorsi il club londinese ha aperto alla possibilità di cedere in prestito Romelu Lukaku, accogliendo così la richiesta del calciatore. Perché il belga, ai margini del progetto tecnico del Chelsea, non smette di smette di pensare all’Inter e sta utilizzando ogni mezzo a sua disposizione per arrivare alla cessione in questa sessione di calciomercato. Il rapporto mai nato con Tuchel insieme all’ormai famosa intervista natalizia in cui giurò amore eterno ai nerazzurri, non ha di certo aiutato la sua annata al Chelsea. E la voglia di tornare è ormai chiara a tutti, visto che pur di rivestire i colori nerazzurri il belga sarebbe disposto a dimezzarsi lo stipendio.


C’è un piccolo problema. I soldi. Perché da un lato il Chelsea dovrà accettare di dare in prestito secco un giocatore pagato 115 milioni – per di più alla stessa società con cui ha trattato al rialzo la scorsa estate. Dall’altro l’Inter, che non può permettersi un esborso economico tale da riacquistare Lukaku, dovrà inventarsi la formula economica giusta per convincere i Blues. Difficile? Assolutamente sì. Impossibile? Adesso non più. Una soluzione c’è, è molto difficile e ancora in uno stato embrionale. Ma esiste e l’Inter proverà a percorrerla. La palla adesso passa alle due società che dovranno lavorare a fondo per permettere a Big Rom di tornare nella sua amata Milano.

Leggi anche: