Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Addio mascherine al chiuso dal 15 giugno, Costa: «Via l’obbligo per cinema e palazzetti dello sport». Si tratta su mezzi pubblici e Maturità

Il dibattito nel governo è ancora in corso sull’obbligo di mantenere le mascherine anche per gli esami di Stato: «Basterebbe un decreto», dice il sottosegretario alla Salute

Ospite alla trasmissione di Rai Uno Un giorno da pecora, il sottosegretario al ministero della Salute Andrea Costa ha anticipato la fine dell’obbligo di utilizzare le mascherine nei luoghi al chiuso a partire dal 15 giugno: «C’è in verità ancora una riflessione che riguarda i mezzi di trasporto. Per tutti gli altri luoghi (cinema, teatri, manifestazioni sportive al chiuso) le mascherine verranno tolte e non ci sarà più l’obbligo ma ci sarà la raccomandazione. Dopo due anni, credo sia giunto il momento di dare fiducia ai cittadini. C’è una consapevolezza diversa». Resta ancora aperto invece il dibattito sull’uso della mascherina durante l’esame di Maturità.


Secondo Costa la questione si potrebbe risolvere con un decreto da pubblicare all’inizio della prossima settimana: «C’è un problema di convergenza politica. Siamo di fronte a posizioni diverse, mi auguro che si possa arrivare ad una sintesi. A mio avviso è una scelta politica. Sulla scorta della scelta fatta per regolamentare i flussi dei seggi durante il voto, con la stessa coerenza io credo che si possa dire che i nostri ragazzi quando vanno a fare l’esame possano non indossare la mascherina». Anche con la mascherina, quello che arriverà fra poco è il primo esame di Maturità dall’inizio del Covid in cui sono tornati gli esami scritti: fino alla scorso anno era prevista solo la prova orale.


Leggi anche: