Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi in Israele, la visita al museo dell’Olocausto: «L’Italia rifiuta l’odio e vuole la pace»

Il presidente del Consiglio ha apposto la sua firma nel libro d’onore dello Yad Vashem

Il presidente del Consiglio Mario Draghi in visita al Museo dell’Olocausto a Gerusalemme ha detto che lo Yad Vashem «testimonia gli orrori della Shoah ma anche il coraggio di chi si oppose. Ci ricorda il dovere della memoria e la lotta all’indifferenza e il contrasto all’antisemitismo». Per Draghi l’Italia «è impegnata con forza nella difesa della dignità umana, nel rigetto di ogni forma di odio, nel rifiuto di ogni discriminazione e nella ricerca della pace». Draghi ha apposto la sua firma nel libro d’onore del museo: «Possa il silenzio di questo luogo esserci d’aiuto per affrontare la violenza di questi tempi», ha concluso.


Foto copertina da: Twitter


Continua a leggere su Open

Leggi anche: