Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il Times riscopre Giorgia Meloni, la spinta per la leadership del centrodestra: «Ha superato Salvini: è lei la stella nascente»

Il quotidiano britannico già a gennaio 2020 aveva inserito la leader di Fratelli d’Italia tra le 20 personalità che avrebbero potuto «plasmare» il mondo e di cui si sarebbe sentito parlare

La «stella nascente della destra dura italiana»: questa la definizione che il quotidiano britannico Times dà di Giorgia Meloni, affermando come la leader di Fratelli d’Italia sia la candidata con maggiori possibilità di diventare il prossimo premier italiano. La Meloni sarebbe infatti riuscita a sopravanzare il leader del Carroccio, Matteo Salvini: la dimostrazione è stata data dai risultati delle ultime elezioni comunali, che hanno visto il partito della leader di Fratelli d’Italia trionfare su tutti gli altri, e in particolar modo sui membri della coalizione di centrodestra. Un successo che sarebbe riuscito a ribaltare il quadro emerso dalle elezioni europee del 2019, quando la Lega sembrava inarrivabile con il 34% delle preferenze (contro il 6 di FdI). Cambio repentino delle carte in tavola, dovuto anche agli errori commessi da Matteo Salvini negli ultimi anni, tra cui la mancanza di coerenza nell’aderire alle diverse coalizioni (con i 5 Stelle prima e con il governo Draghi poi).


Il suo ruolo nel centrodestra, prosegue il quotidiano britannico, sarebbe dunque stato «eroso, mentre Fratelli d’Italia è cresciuto fino a diventare il partito più popolare d’Italia», grazie alla decisione di rimanere all’opposizione. Se la Meloni dovesse prendere più voti di lui, il leader della Lega avrebbe «accettato che lei possa diventare primo ministro». Possibilità concreta, secondo il Times: sebbene il Partito Democratico sia uscito reduce dalle ultime amministrative come il maggior partito italiano, «il prossimo anno qualsiasi aspirazione a battere la destra sarà minata dall’alleanza con i Cinque Stelle, che stanno rapidamente perdendo consensi».


Leggi anche: