Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO FotoMercenariRussiaUcrainaUSA

Terzo americano catturato in Ucraina, la conferma della Casa Bianca. E spunta la foto dei primi due veterani rapiti dai russi

Il Dipartimento di Stato americano esclude di aver avviato contatti con l’esercito russo, in attesa di ulteriori conferme sulla cattura dei primi due veterani

Un terzo americano è stato catturato in Ucraina, come conferma il portavoce del Dipartimento di Stato Usa, Nel Price, citato dalla Cnn. Si tratta di Grady Kurpasi, veterano dei Marines per 20 anni dopo il ritiro a novembre 2021. Secondo il ministero degli Esteri americano, Kurpasi è «disperso in azione», l’ultima volta che la sua famiglia lo ha sentito è stato tra il 23 e il 24 aprile, come ha confermato un amico di famiglia alla Cnn. Secondo la Casa Bianca, Kurpasi era partito lo scorso 7 marzo per combattere contro l’esercito russo in Ucraina, ha raggiunto Kiev il 21 marzo.


La cattura

La cattura di Kurpasi sarebbe avvenuta vicino Cherson, dove si trovava assieme ad altri volontari stranieri. Il 26 aprile si sono ritrovati sotto il «fuoco di armi leggere». Kurpasi e un altro soldato si sarebbero allontanati dal punto che stavano presidiando per scoprire da dove arrivavano i colpi. L’americano avrebbe quindi inviato un messaggio radio all’esercito ucraino chiedendo di rispondere al fuoco. «Quella è stata l’ultima volta che qualcuno lo ha sentito», ha raccontato un amico di famiglia che ha parlato con altri volontari stranieri in Ucraina.


Chi è Kurpasi

Kurpasi si era arruolato nei Marines dopo gli attentati dell’11 settembre. È stato impegnato in quattro missioni, tra cui l’Iraq, ed è un veterano pluridecorato. Chi lo ha avuto come comandante, ne parla come «grande leader» e un militare capace di «guidare dal fronte: si è sempre preso cura dei suoi Marines». Dopo il ritiro, Kurpasi avrebbe fatto domanda di dottorato alla Stanford University, ma non è riuscito ad entrare. Dall’Ucraina avrebbe continuato a cercare nuovi programmi di studio negli Stati Uniti.

I primi due veterani rapiti

Si aggiungono intanto nuovi sviluppi sui primi due americani catturati in Ucraina dall’esercito russo. Il Dipartimento di Stato americano ha confermato di essere in contatto con le famiglie, pur non potendo ancora confermare che John-Robert Drueke e Andy Tai Ngoc Huynh siano stati effettivamente catturati la scorsa settimana durante un combattimento a Kharkiv. Ieri, 16 giugno, da un canale Telegram di un blogger russo è emersa una foto che ritrae i due veterani americani caricati nel retro di un camion, con le mani legate dietro la schiena.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: