Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Usa, nasce il primo sindacato in un negozio Apple

Dopo i casi di Amazon e Starbucks, anche i lavoratori del colosso tech si organizzano

Dopo Amazon e Starbucks, anche Apple vede nascere il primo sindacato in un negozio degli Stati Uniti d’America. E’ successo a Tonwson, nell’area di Baltimora, in Maryland: 65 dipendenti hanno votato a favore della costituzione del sindacato, 33 contro. Il voto è stato promosso dal gruppo di dipendenti chiamato AppleCORE (Coalition of Apple Retail Employees). Finora, Apple aveva sempre cercato di scoraggiare tentativi simili di aggregazione. In tutto i punti vendita al dettaglio dell’azienda nel Paese sono 270, ma il primo passo di queste ore conferma la tendenza alla sindacalizzazione tra i lavoratori Usa che si sta registrando nei negozi, nei ristoranti e nella compagnie tech. Casi simili, oltre ad Amazon e Starbuks, si sono verificati nella catena di prodotti outdoor Rei e all’interno dell’azienda produttrice di videogiochi Ravem Software. Le richieste sono: salari più alti, maggiori benefit e per avere più voce sulle misure anti pandemia.


Immagine di copertina: EPA/JUSTIN LANE


Leggi anche: