Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Allegri denuncia l’ex compagna: avrebbe usato per sé i soldi destinati al mantenimento del figlio

Nel 2019 l’allenatore aveva chiesto di ridurre l’assegno da 10 mila a 5 mila euro al mese. La richiesta non era stata accolta

Il 5 luglio Claudia Ughi dovrà comparire al Palazzo di Giustizia di Torino. L’ex compagna dell’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri è accusata di appropriazione indebita e violazione degli obblighi familiari. A querelarla proprio Allegri, secondo il quale la donna avrebbe speso per usi diversi da quelli stabiliti il denaro che doveva servire per il mantenimento di loro figlio, un ragazzo di 11 anni. Stando alle accuse, Ughi avrebbe utilizzato i soldi del mantenimento per sé e per pagare le rette universitarie della figlia maggiore, avuta da una relazione precedente. Gli avvocati della donna respingono ogni accusa. Quella del 5 luglio sarà solo l’udienza preliminare. Ad indagare sul caso è stata la Guardia di finanza.


I precedenti

Non è la prima volta che la relazione tra Allegri e Ughi finisce in tribunale. Nel 2019 l’allenatore aveva già avanzato una richiesta per tagliare le spese per il mantenimento del figlio, abbassando l’assegno di mantenimento da 10 mila a 5 mila euro al mese. La richiesta allora era stata presentata perché il tecnico aveva lasciato la panchina della Juventus, vedendo diminuire il suo reddito. I tribunali avevano però respinto questa richiesta. Nel 2021 è arrivata la querela per appropriazione indebita: la cifra contestata è di circa 200 mila euro. Secondo il quotidiano la Repubblica si tratterebbe di un terzo del totale dei soldi ricevuti dalla donna dal momento della separazione.


Leggi anche: