Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sala con Di Maio? Il sindaco commenta le indiscrezioni: «Parlo con tutti, ma lui deve fare delle scelte»

Con un post sui social, Sala ha risposto alle voci che lo vorrebbero coinvolto nel nuovo progetto politico di centro

«Sono il Sindaco di Milano e sicuramente continuerò a svolgere questo ruolo». Sono le parole di Giuseppe Sala arrivate a seguito delle voci girate che lo vedrebbero protagonista in un progetto politico di centro, assieme a Luigi Di Maio, Dario Nardella e l’ex pentastellato sindaco di Parma Pizzarotti. Specifica di essere interessato al futuro dell’Italia e che per questo «parla con tutti», ma al tempo stesso sottolinea: «I centristi per governare dovrebbero stare con altri. Io non potrei mai stare con la destra e con i populisti, ma solo con chi ha veramente un animo popolare». Espressioni che ha utilizzato anche oggi durante un comizio a Verona per appoggiare il candidato sindaco del centrosinistra, Damiano Tommasi. Sala, sollecitato in merito alla questione sul possibile nuovo centro con il ministro degli Esteri, ha risposto: «Non è il tema di Di Maio o quello che è successo nell’ambito del M5s. Io lo stimo Di Maio, non c’è dubbio, però il punto è che tutti parlano del centro, ma io non so esattamente cosa voglia dire. Devi fare delle scelte e la nostra deve essere quella di stare chiaramente in un ambito».


Sui suoi profili social ha ribadito quanto detto a Verona: a suo avviso la richiesta dei cittadini non è quella di «posizionamenti orizzontali», ma di risposte concrete. A questo proposito, fa riferimento a politiche di sostegno dei redditi, alle necessità delle infrastrutture italiane e, infine, alla questione ambientale, di cui dice di essersi occupato nella sua esperienza politica. «In questi ultimi anni mi sono confrontato con Ed Markey, il padre del Green New Deal, e con Al Gore. Ho imparato dai Verdi Europei. Ho guidato la task force mondiale di C40, per un “Green and just recovery” e – scrive su Instagram – seguiterò ad impegnarmi in questo senso. Con il realismo che orienta la mia azione a Milano». Il sindaco uscente di Parma, Federico Pizzarotti, tra i fondatori del movimento dei sindaci Italia in Comune, ha riferito che con Di Maio e Sala ci sono dialoghi in corso, ma ancora prematuri.


Leggi anche: