Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi, la festa guastata a Madrid e il tam tam di crisi da Roma. La foto simbolo di una giornata nera

In uno scatto il premier è immortalato al telefono mentre tutti gli altri leader ammirano le opere d’arte del Museo del Prado

C’è uno scatto che simboleggia la giornata nera di Mario Draghi. È quella scattata ieri al presidente del Consiglio a Madrid durante il vertice della Nato che portato all’invito all’entrata nell’Alleanza Atlantica per Svezia e Finlandia . Il premier è ritratto al telefono nel Museo del Prado, dove avrebbe dovuto presenziare alla «cena euro-atlantica» organizzata dal premier spagnolo Pedro Sanchez. Forse in quel momento sta parlando proprio con Giuseppe Conte, al quale sta dicendo che non c’è nulla di vero nella storia delle telefonate a Grillo per far cacciare l’ex Avvocato del Popolo. O forse sta dettando al suo ufficio stampa la smentita uscita ieri con dieci ore di ritardo.


Ansa | Il presidente del Consiglio Mario Draghi al telefono, Museo del Prado, Madrid, Spagna, 29 giugno 2022

Di certo c’è che poco dopo lo scatto il premier ha lasciato Madrid per rientrare precipitosamente in Italia. Proprio mentre il leader M5s era a colloquio con Mattarella. Perdendosi così la cena a cui Sanchez ha invitato i leader della Nato e dell’Unione Europea presenti nella capitale iberica. Accompagnato dalla moglie Begoña Gómez, Sánchez ha ricevuto uno a uno tutti gli invitati. Tranne uno. A rappresentare l’Italia è stato il ministro della Difesa Guerini. Draghi era troppo impegnato a cercare di salvare dalla crisi il suo governo. Che sembrava il più saldo della storia repubblicana. E oggi appare improvvisamente in bilico.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: