Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Pressioni per ribaltare l’esito delle elezioni, si stringe il cerchio attorno a Trump: la procura cita gli alleati Giuliani e Graham

Le indagini riguardano il presunto tentativo dell’ex presidente Usa di influenzare i risultati del voto in Georgia

La procura della Georgia ha emesso un mandato di comparizione per alcuni alleati chiave di Donald Trump. La procura indaga sul presunto tentativo dell’ex presidente Usa di ribaltare l’esito delle elezioni del 2020. Sono stati chiamati a testimoniare il suo ex avvocato Rudy Giuliani e il senatore Lindsey Graham. Sono diversi i legali chiamati a deporre, tra cui John Eastman e Cleta Mitchell. Il gran giurì fa quindi un passo avanti nelle indagini che stanno tentando di chiarire se Trump e i suoi stretti collaboratori abbiano cercato di influenzare in modo illegale l’andamento delle elezioni del 2020 nello stato della Georgia.


Il procuratore distrettuale della contea, Fani Willis, sta esaminando in particolare una chiamata di gennaio 2021 in cui Trump avrebbe spinto il Segretario di Stato della Georgia Brad Raffensperger a «trovare» i voti necessari per vincere nello stato. Sotto esame ci sono anche una telefonata tra Raffensperger e Graham, le dimissioni del procuratore di Atlanta e i commenti sulle elezioni durante le audizioni del comitato legislativo della Georgia del dicembre 2020. Secondo quanto riporta Rolling Stones, Giuliani ha già testimoniato 3 volte a seguito delle elezioni del 2020.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: