Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«A Roma mezzi pubblici gratis in autunno come in Spagna e Germania», l’ipotesi del sindaco Gualtieri

L’intenzione del sindaco di Roma è trovare i fondi necessari per avviare un’iniziativa simile a quelle annunciate in Spagna e Germania, dove si è pensato di rendere gratuiti i mezzi pubblici per un tempo limitato o con abbonamenti a prezzi bassissimi

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha lanciato l’ipotesi che dal prossimo autunno a Roma si possa circolare sui mezzi pubblici senza dover pagare il biglietto. Quella dell’ex ministro non è una resa incondizionata a chi già il biglietto non lo paga per usare autobus e metropolitana (già nel 2017 il Codacons denunciava che uno su quattro viaggiava senza tagliando, come riportava il Messaggero). Al congresso del Psi, Gualtieri ha annunciato un’iniziativa sul solco di quelle già avviate dal governo spagnolo e da quello tedesco, nella speranza di «dare un contributo alla lotta per il mutamento climatico». Gualtieri ha detto che pensa «sia possibile trovare delle risorse per fare quello che sta facendo la Germania e la Spagna e realizzare un investimento forte per avere la gratuità o quasi del trasporto pubblico, dei treni, degli autobus durante l’autunno, quando ci saranno le scuole che riaprono, per dare un aiuto concreto ai lavoratori, alle persone con i redditi più bassi».


Limiti alle auto inquinanti

Sulla scia di altre città come Milano, che da tempo ha istituito l’area C e B con limiti di ingresso per le auto più inquinanti, anche Roma potrebbe decidere di selezionare i mezzi in circolazione sulla base delle emissioni: «Qui a Roma c’è da prendere decisioni su alcuni limiti alla circolazione dei veicoli e dei veicoli inquinanti e noi le prenderemo – ha aggiunto Gualtieri – come avviene in tutte le altre città europee, nell’ambito di una rete ambientalista-progressista europea a cui Roma è fiera di poter tornare a far parte».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: