Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Incendio in Versilia: 50 sfollati e tre case andate in fiamme. Si teme che le fiamme dilaghino per il forte vento – Il video

Il rogo è divampato stanotte e non è stato ancora domato a causa del vento di maestrale che si teme possa innescare altri incendi anche a molti metri di distanza dal fronte del fuoco

Trecentosessanta ettari di bosco divorati dalle fiamme. Tre case incendiate e 50 sfollati. È il drammatico bilancio delle autorità che continuano a monitorare gli effetti di un incendio divampato la scorsa notte a Massarosa, in provincia di Lucca. Secondo quanto si apprende, il fuoco non sarebbe stato ancora domato a causa del forte vento che, cambiando direzione, ha più volte spostato il fronte delle fiamme. Sul posto è presente da stanotte il sindaco di Massarosa Simona Barsotti, che insieme alla Giunta sta monitorando costantemente la situazione. Alcune delle famiglie che erano state evacuate dalle loro abitazioni vi stanno a mano a mano rientrando, fanno sapere i vigili del fuoco. Altre, invece, sono ancora ferme proprio a causa delle fiamme indomite che il vento di maestrale non fa che alimentare. Il Comune di Massarosa ha poi allestito un punto di accoglienza per gli evacuati che ne avessero necessità all’interno di una scuola media. La bretella autostradale che collega l’autostrada A11 con quella della E80 tra Lucca e Viareggio è chiusa alla circolazione. Stanno svolgendo un lavoro fondamentale quattro Canadair, cinque elicotteri, 12 squadre di volontariato antincendio e 60 unità dei vigili del fuoco, che stanno per essere supportate da altre provenienti da fuori regione.


Il supporto delle autorità locali

«Insieme al nostro assessore alla protezione civile, Tatiana Gliori, abbiamo confermato la disponibilità di Pietrasanta a dare aiuto e supporto alla popolazione di Massarosa», ha garantito il sindaco di Pietrasanta (Lucca), Alberto Giovannetti. Al momento il timore più grande è che l’incendio, alimentato dal vento, avanzi su un altro versante e “scavalli” verso Camaiore (Lucca). Sarebbe proprio l’aria particolarmente ventosa a provocare il fenomeno del cosiddetto spotting, per il quale si verificano salti di fiamme che vanno a innescare nuovi incendi anche a molti metri di distanza dal fronte di fuoco. La situazione preoccupa anche il presidente della Regione Eugenio Giani, che sta raggiungendo Massarosa, e la vicepresidente regionale, nonché assessora all’agricoltura con delega ai servizi antincendio, Stefania Saccardi, che dalla Sala operativa regionale della Protezione civile segue l’evolversi della situazione.

Video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Continua a leggere su Open

Leggi anche: