Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Alessandro Di Battista contro il discorso di Draghi: «Qualcuno ha davvero il fegato di votargli la fiducia?»

L’ex 5 stelle ha implicitamente accusato il presidente del Consiglio di essere al servizio dell’Ue e della Nato

Dura come sempre la reazione di Alessandro Di Battista all’intervento di questa mattina in Senato di Mario Draghi. L’ex 5 stelle, in un breve post su Facebook, soprannomina il presidente del Consiglio «il Messia» e ne «ricapitola» le dichiarazioni in merito ai temi più cari ai pentastellati, sottointendendo come Draghi sia al servizio della comunità internazionale, dall’Ue alla Nato. Il reddito di cittadinanza? «Verrà modificato come dico io e soltanto io», scrive Di Battista, facendo il verso a Draghi. Il salario minimo? «Ok, ma seguendo gli ordini europei e lavorando a braccetto con i sindacati», continua. E poi le armi all’Ucraina per assecondare la Nato, il sì ai rigassificatori per gonfiare le tasche degli Stati Uniti, il Superbonus che è una fregatura per i cittadini. E conclude: «Dopo tutto questo c’è davvero qualcuno con il fegato di votargli la fiducia?».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: