Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Lapo Elkann piange Draghi: «Mandano a casa l’italiano più rispettato al mondo. Sono solo dei Fantozzi di provincia»

L’erede della famiglia Agnelli è netto: «Sono dispiaciuto, ma attendo con ansia l’arrivo dei fenomeni»

Come da liturgia, tutto l’elenco delle tendenze di Twitter è stato monopolizzato dalla crisi di governo. L’unico a fare eccezione è #aşkkokusuvar, che sembra l’acronimo di una nuova formazione parlamentare ma è una serie turca trasmessa da Fox. Tra i tweet con più reaction spunta anche quello di Lapo Elkann, erede della famiglia Agnelli un tempo più noto per i gossip che per le sue attività imprenditoriali. Elkann si espone per sostenere direttamente Mario Draghi e screditare i leader dei partiti che hanno guidato la crisi nelle ultime ore: «Complimenti ai fenomeni che mandano a casa l’italiano più rispettato a livello internazionale che ha tentato con ogni sforzo di dare una mano ad un Paese disastrato da una manica di buffoni e scappati di casa». Elkann chiude con un commento su come potranno essere i prossimi anni di politica estera: «Sono dispiaciuto, ma attendo con ansia l’arrivo dei fenomeni. Sarà gustoso vederli trattare per il gas, fare accordi internazionali, farsi rispettare in Europa, trattare con i grandi leader. Vi illudono che quando arriveranno loro si faranno rispettare che loro sono machi, che urlano, sbandierano il tricolore, cantano l’inno». Alla fine, l’affondo: «In realtà sono dei Fantozzi di provincia che come escono dal Raccordo contano meno di zero». E poi la chiusura: «Povera Italia e tante grazie #SuperMario».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: