Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Linea dura della Bce, Lagarde: «Stime su inflazione più gravi del previsto. Scudo anti-spread per l’Italia? Prima valutazione approfondita» – Il video

L’attivazione del Tpi a favore di un Paese Ue è basato su quattro criteri, spiega Lagarde: «il rispetto dei criteri di bilancio indicati dall’Ue, l’assenza di gravi squilibri macroeconomici, la sostenibilità del debito, l’adozione di politiche “solide e sostenibili nel rispetto degli impegni presi con il Recovery e con le raccomandazioni specifiche della Commissione europea»

Pesa inevitabilmente la guerra in Ucraina nell’andamento dell’economia dell’area euro, che «sta rallentando» spiega la presidente della Bce Christine Lagarde, dopo che la Banca centrale europea ha deciso il rialzo dei tassi e l’introduzione dello scudo anti-spread, il Tpi. Un rallentamento che potrebbe essere aggravato, spiega Lagarde, nel caso in cui «le forniture di prodotti energetici dalla Russia saranno interrotte». Lo stop del gas russo per l’Europa porterebbe al «razionamento per famiglie e imprese», con un conseguente rallentamento dell’economia. La decisione di rialzare i tassi sarebbe stata presa all’unanimità dal Consiglio direttivo, seppur chiesto a gran voce dai membri considerati più rigoristi. Un rialzo «più alto di quanto annunciato in precedenza» dovuto alle «nuove stime sui rischi dell’inflazione».


A quell’aumento del costo del denaro però arriva in compensazione lo strumento del Tpi, che potrebbe interessare anche l’Italia, vista la situazione di incertezza soprattutto politica dopo le dimissioni di Mario Draghi. La presidente della Bce non ha escluso il ricorso allo scudo per sostenere l’economia italiana, ribadendo comunque che la decisione «è interamente nella discrezionalità del Consiglio direttivo». L’attivazione quindi avverrà «sulla base di criteri indicati molto specificamente» e «sulla base di una valutazione approfondita». E proprio proposito della crisi di governo in Italia, la presidente della Banca centrale europea ha voluto evitare ogni tipo di commento: «Devo ricordare che la Bce non prende posizione su temi politici».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: