Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Gli auguri di Draghi a Mattarella: «Punto di riferimento imprescindibile per i cittadini»

Il premier, intanto, ha convocato i sindacati: appuntamento il 27 luglio a Palazzo Chigi

Un punto di riferimento «imprescindibile» per i cittadini e per il Paese. Così Mario Draghi sul presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che quest’oggi compie 81 anni. In un messaggio inviato al Capo dello Stato, Draghi ha inviato a nome suo e dell’esecutivo i propri auguri, sottolineando: «In questi mesi ho avuto modo di apprezzare in più occasioni la sua grande umanità, la sua dedizione all’Italia, il suo alto senso dello Stato. È sempre stato una garanzia di continuità, di stabilità, di rispetto della Costituzione». Draghi ha sottolineato che il presidente Mattarella «rappresenta un punto di riferimento imprescindibile per i cittadini, per le Istituzioni e per la vita politica e civile di questo Paese». Draghi, nel suo messaggio, ha infine ringraziato il Capo dello Stato «per la fiducia che mi ha mostrato e per il sostegno dato al Governo».


Draghi convoca i sindacati

Nel frattempo, Draghi ha convocato i sindacati a Palazzo Chigi, telefonando ai segretari di Cgil, Cisl e Uil. L’incontro tra Draghi e Landini, Bombardieri e Sbarra è previsto per martedì 27 luglio alle ore 10. L’incontro sarà incentrato sui contenuti del prossimo decreto Aiuti bis. Tra i temi al centro dell’incontro è prevista la discussione della proroga del contributo sulle bollette di luce e gas e sul credito di imposta per le aziende energivore. Al contempo si valuterà la proroga anche per il mese di agosto del bonus da 200 euro in busta paga per i redditi medi e bassi, oppure un taglio dell’Iva su prodotti di consumo quotidiano. Infine, non è da escludersi la discussione relativa a possibili interventi sulle buste paga dei lavoratori dipendenti, così come sulle pensioni.


Leggi anche: