Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Bayern Monaco senza freni: spesi quasi 30 milioni per il 2005 Mathys Tel

I bavaresi ingaggiano il diciassettenne ad una cifra record. E’ la seconda stella lanciata dal Rennes dopo Camavinga

Programmare il futuro con idee chiare e investimenti importanti. Anzi importantissimi. Il Bayern Monaco prosegue nella sua politica che consiste nell’alternare investimenti mirati su giocatori già pronti e di sicura affidabilità – vedi gli 85 milioni spesi per de Ligt – ad operazioni altrettanto importanti sui campioni del futuro. Senza sperperare soldi, ma spendendoli bene e tenendo il bilancio in attivo. L’ultimo colpo sul calciomercato è costato quasi 30 milioni ma, quasi incredibilmente, sono stati spesi per un giocatore sconosciuto agli occhi dei meno attenti. Ma non perché si tratta di un calciatore in arrivo da campionati esotici o di basso livello. Tutt’altro. Semplicemente perché, fino ad ora, tra i professionisti ha giocato meno di 80 minuti, appena 79 per la precisione.


Si tratta del diciassettenne Mathys Tel, attaccante acquistato dal Rennes. Un prospetto di sicura affidabilità, destinato a diventare uno sei grandi bomber del panorama europeo, che ha convinto i bavaresi a mettere sul piatto 20 milioni più 8.5 di bonus per il suo cartellino. I francesi hanno già accettato l’offerta e ufficializzato l’addio al giovane attaccante che, ovviamente, orbita già nel giro delle giovanili della Nazionale francese. Un dato che non stupisce considerando che il Rennes ha già sfornato un altro dei maggiori talenti a livello globale.


L’investitura di Nagelsmann

ANSA | L’allenatore del Bayern Monaco, Julian Nagelsmann

L’acquisto di Tel è già stato ‘benedetto’ dal tecnico del Bayer Monaco Julian Nagelsmann, che ha parlato delle caratteristiche e dei margini di crescita del ragazzo francese: «E’ un giocatore molto giovane e di talento. Può giocare in diverse posizioni: centravanti e ala. È molto veloce, forte con il suo corpo. Riesce a difendere bene la palla dando le spalle alla porta avversaria – spiega Nagelsmann – un giorno potrà diventare uno dei migliori attaccanti a livello mondiale, questo è il nostro piano. Credo che un giorno potrà arrivare a segnare 40 gol a stagione. Ovviamente non è ancora il sostituto di Lewandowski, è normale a alla sua età. Forse può segnare 10 gol in questa stagione, ma ne saremmo comunque molto felici».

Eduardo Camavinga

ANSA | Eduardo Camavinga con la maglia del Real Madrid

Il Rennes ha già regalato un altro gioiellino al calcio europeo. Si tratta di Eduardo Camavinga, centrocampista classe 2002 che, a soli 19 anni, si è già preso la mediana del Real Madrid. I Blancos infatti lo hanno acquistato l’estate scorsa per 31 milioni di euro, dopo due stagioni al top in Ligue 1 (dove aveva esordito a 16 anni). Con la maglia delle Merengues il giovane Camavinga ha già vinto un campionato, una Champions League e una Supercoppa di Spagna. Non male per un ragazzino.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: