Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Roma-Wijnaldum, ci siamo: trattativa in chiusura

Il centrocampista del Paris Saint-Germain a un passo dal trasferimento nella Capitale: potrebbe essere ufficializzato dopo il 31 luglio

La Roma dei Friedkin sembra inarrestabile. Perché dopo il colpo Dybala, Tiago Pinto – l’uomo del calciomercato giallorosso – è a una passo da un altro rinforzo che avvicinerebbe di molto il livello della rosa di Mourinho a quello delle prime della classe. I contatti con il Paris Saint-Germain per Georginio Wijnaldum proseguono ininterrottamente e l’obiettivo è quello di chiudere tra il weekend e i primissimi giorni di agosto ma, se tutto dovesse andare nel verso giusto, non è escluso che la fumata bianca possa arrivare anche prima.


L’incontro

ANSA | Georginio Wijnaldum con la maglia della nazionale olandese

Nel pomeriggio è in programma un incontro tra la dirigenza della Roma e quella del PSG per mettere a punto gli ultimi dettagli dell’affare: alla fine la formula giusta sembra essere quella del prestito con diritto di riscatto – che si trasformerebbe in obbligo al raggiungimento di determinati obiettivi – con il pagamento dell’ingaggio da 7 milioni netti diviso tra i due club (durante il primo anno) e che verrebbe pagato interamente dai giallorossi in caso di riscatto a fine stagione. Se il giocatore dovesse rimanere almeno due stagioni in Italia infatti, la Roma potrebbe usufruire degli sgravi fiscali garantiti dal Decreto Crescita.


I bonus

ANSA | Georginio Wijnaldum esulta con la maglia del Paris Saint-Germain

Anche se Wijnaldum dovesse sbarcare nella Capitale prima della fine di luglio, è probabile che la Roma decida di ufficializzarne l’acquisto soltanto ad agosto. Sul contratto che lega l’olandese al PSG è infatti presente una clausola che garantisce al giocatore il pagamento di 3 milioni di euro in caso di permanenza nel club parigino oltre il 31 luglio. Ecco perché Gini potrebbe essere ufficializzato ad inizio agosto.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: