Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Stuprata nel locale mentre filmavano, poi hanno girato il video in chat»: l’accusa di una turista a Impruneta

La donna ha 35 anni ed è residente in Canada. I quattro accusati negano tutto: era consenziente

Uno stupro di gruppo dentro un locale di Impruneta in provincia di Firenze. Lo ha denunciato una turista canadese di 35 anni. I fatti sarebbero accaduti venerdì scorso e sulla vicenda indagano i carabinieri. Tutto sarebbe successo in un locale del centro: quattro persone, a quanto pare dipendenti dell’attività, si sarebbero appartate con lei. Due l’avrebbero stuprata mentre gli altri due sono rimasti a guardare. Uno di loro ha registrato un video con il telefonino. Che poi è stato inviato ad altre persone. Secondo chi indaga la donna era ubriaca. La versione dei quattro è opposta: secondo loro la donna era consenziente.


Uno di loro è italiano, gli altri stranieri. E tutto si sarebbe svolto in una stanza del seminterrato. All’alba la giovane ha chiesto aiuto a un bar vicino alla piazza di Impruneta. Si indaga per violenza sessuale di gruppo. E il video è stato acquisito dagli inquirenti. A indagare è la pubblica ministera Beatrice Giunti. La 35 enne ha sporto denuncia. I quattro sono tutti residenti nel Chianti. Il fatto che lei fosse ubriaca potrebbe, nel caso, diventare un’aggravante.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: