Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Ho vinto due volte, possiamo rifarlo», Trump alla carica al raduno dei conservatori Usa: «Stop ai migranti, via il gender dalle scuole»

L’ex presidente americano si scatena contro tutti, a cominciare dalla Speaker della Camera Nancy Pelosi, che con il suo viaggio a Taiwan «porta solo caos»

«Ho corso due volte, ho vinto due volte, e potremmo rifarlo». L’ex presidente americano Donald Trump guarda alle elezioni del 2024 sempre più convinto di tornare a correre per la Casa Bianca. Alla conferenza dei conservatori del Cpac – Conservative Political Action Conference – è tornato ad attaccare a raffica Joe Biden, soprattutto in campo economico. Senza risparmiare la speaker della Camera, Nancy Pelosi, definita ancora «pazza» che con il viaggio a Taiwan ha dimostrato di essere «una donna che porta caos – ha tuonato Trump – Tutto quello che tocca si trasforma in qualcosa di brutto: ha tentato con me l’impeachment due volte e ha fallito. Ora la Cina ha l’occasione di fare quello che vuole, con me non sarebbe mai successo».


Trump: «Sì, siamo populisti»

«Noi siamo l’unica speranza per salvare il Paese. Sì, siamo populisti, noi mettiamo gli interessi dell’America al primo posto». Lo schema comunicativo che sta adottando non è nulla di nuovo: contrappone «l’età dell’oro, l’economia ruggente e il confine più sicuro di sempre» che porterebbe lui, contro la «distruzione» della Nazione verso cui sta andando Biden. «Il rischio è che da un recessione si passi a un depressione», ha detto l’ex presidente attaccando anche Mitch McConnel, il leader dei repubblicani in Senato. «È il politico più impopolare d’America, più impopolare di Nancy Pelosi. Dobbiamo fare qualcosa», ha commentato dal palco del Cpac. Poi è passato alle proposte: abolire il Dipartimento dell’Istruzione, impedire insegnamenti in merito al gender senza consenso dei genitori, vietare alle donne transgender di competere nelle competizioni femminili. E, da buon «populista» quale si definisce vuole fermare l’invasione dei migranti al confine con il Messico. Ma allora, Trump correrà alle elezioni del 2024? Ancora non è certo, ma l’ex presidente pare che stia iniziando a tastare il terreno.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: