Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Milano, denunciato il pirata della strada che ha ucciso un 11enne in bici. Mai presa la patente: «Non mi sono accorto di niente»

Il ventenne guidava una Smart intestata a una società ed è stato denunciato per omicidio stradale e fuga

È stato denunciato per omicidio stradale e fuga, secondo quanto si apprende da ambienti investigativi, il ventenne di origine marocchina accusato di aver investito e ucciso con l’auto la scorsa notte a Milano un bambino che a dicembre avrebbe compiuto 12 anni. Dopo l’incidente, l’uomo sarebbe scappato, per poi costituirsi alcune ore dopo. A chi l’ha interrogato avrebbe detto di non aver compreso quanto commesso e di essere fuggito perché sprovvisto patente. Risultato negativo all’alcol test, l’uomo è stato sottoposto anche a un esame tossicologico di cui si attende l’esito. Non aveva mai conseguito la patente ed era alla guida di una Smart intestata a una società. Il padre del bambino morto era vedovo da un anno e gestisce un bar-ristorante in via Bartolini, in zona viale Certosa, nelle periferia di Milano. Proprio nei pressi del locale è avvenuto l’incidente mortale: il bambino stava andando in bicicletta in via Bartolini, quando è stato travolto dall’uomo alla guida dell’auto. È stato poi ritrovato a una ventina di metri dal punto dell’investimento.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: