Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Le sdraio? Solo per i bianchi»: la denuncia sul razzismo dell’ombrellone in Costa Azzurra – Il video

Sos Racism: su 10 stabilimenti, otto hanno trattato alla stessa maniera tutte le coppie, mentre due hanno discriminato quelle non bianche

Se sei bianco l’ombrellone e lettini in Costa Azzurra ci sono, se sei nero, no. Si può riassumere così la video denuncia di Sos Racism rivelata dal sito Loopsider. L’esperimento è semplice: allo stesso stabilimento si presenta prima una coppia di ragazzi neri, poi una di ragazzi maghrebini, e infine l’ultima, di ragazzi bianchi. Ai primi viene risposto picche: «Ci dispiace, tutto completo anche nei prossimi giorni, niente sdrai e ombrelloni, neanche in ultima fila». Alla seconda lo stesso. Passa mezz’ora e arrivano i giovani bianchi. Per loro nessun problema, e non devono nemmeno fare tanta strada per buttarsi in acqua. L’esperimento si è svolto alla fine di luglio e porterà alla denuncia da parte di Sos Racism di due stabilimenti balneari, uno ad Antibes e uno a Juan-les-Pins. In altri otto casi non ci sono state differenze di trattamento.


Le reazioni della politica

Il video dell’esperimento è rapidamente circolato sul web e ha suscitato le reazioni della politica francese. «Siamo davanti a un razzismo sistematico nella nostra società, è insopportabile», ha dichiarato il partito di sinistra La France Insoumise riportato da il Mattino. Parole simili per Manuel Bompard, ex direttore della campagna presidenziale di Jean-Luc Melenchon: «Insopportabile». Anche il senatore socialista Rachid Temal ha usato toni duri: «Siamo nel 2022 e in Francia questi sono episodi di ordinario razzismo. Dobbiamo rafforzare strumenti di controllo e verifica e anche le sanzioni».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: