Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Afghanistan, forte esplosione in una moschea di Kabul: almeno 20 morti

Il numero dei decessi potrebbe aumentare. Intanto si è attivato anche l’ospedale di Emergency presente nella capitale

Una forte esplosione ha travolto una moschea a Kabul. Secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters al momento ci sarebbero 20 morti e 40 feriti. Ma il numero delle vittime potrebbe aumentare. L’esplosione è avvenuta nella moschea di Abu Bakr al Siddiqi, nel quartiere di Khari Khana, nella parte settentrionale di Kabul. Tra le vittime ci sarebbe anche l’imam Mawlawi Amir Mohammad Kabuli. Alcuni testimoni hanno riferito all’agenzia Reuters che la potente esplosione è stata sentita in tutto il quartiere a Nord di Kabul, e che ha mandato in frantumi le finestre di alcuni edifici vicini. Sul posto sono accorse le ambulanze. L’agenzia stampa ha citato anche le parole del capo della polizia della capitale afgana Khalid Zadran: «Un’esplosione è avvenuta all’interno di una moschea… Ci sono delle vittime, ma i numeri non sono ancora chiari». La notizia è stata confermata anche dalla ong Emergency, che in un tweet comunica di aver ricevuto nel suo ospedale di Kabul sono già arrivati 27 feriti tra cui 5 minori. Il portavoce dell’Emirato islamico in Afghanistan, Zabihullah Mujahid, ha condanna l’attacco: «Preghiamo per le vittime, i responsabili verranno puniti». L’esplosione è avvenuta a un anno di distanza dalla presa di Kabul da parte dei Talebani.


Foto di copertina: Immagine di repertorio


Continua a leggere su Open

Leggi anche: