Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cina, violente alluvioni nel Qinghai: almeno 16 morti e decine di dispersi – Foto e video

Le piogge hanno deviato il corso di un fiume nella contea di Dantong. Si tratta di uno dei tanti fenomeni climatici estremi registrati questa estate nel Paese

Il nordovest della Cina colpito da violente alluvioni. Sono almeno 16 i morti e decine le persone disperse a causa di un improvviso acquazzone che ha deviato il corso di un fiume nella regione montuosa della contea di Datong, nel Qinghai. Secondo quanto riportato dal network statale Cctv, le alluvioni avrebbero coinvolto 6.200 persone in 6 comuni. «A mezzogiorno (ora locale, ndr) il bollettino dei soccorsi ha stimato 16 persone uccise e 36 disperse», ha riferito la Cctv. A commentare l’emergenza è stato lo stesso presidente della Repubblica popolare, Xi Jinping. «Le autorità dovranno pensare a piani adeguati per aiutare le persone a ripristinare la loro produzione e la loro vita il prima possibile dopo il disastro», ha detto Xi, citato dall’agenzia Xinhua. Quello della contea di Dantong è solo uno degli eventi climatici estremi registrati in Cina questa estate. Secondo l’Amministrazione metereologica cinese, il Paese sta vivendo la sua estate più calda dal 1961 (anno in cui sono iniziate le rilevazioni), con un totale di 64 giorni di allerta caldo in varie regioni. Gravi inondazioni si sono verificate anche nel sud della Cina a giugno, e hanno causato l’evacuazione di oltre mezzo milione di persone e provocato danni stimati in 250 milioni di dollari. Parallelamente, sono milioni le persone nel sudovest del Paese alle prese con i blackout provocato dal caldo: in diverse zone la siccità ha svuotato i bacini d’acqua compromettendo la produzione di energia idroelettrica.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: