Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Letta all’attacco: «Conte, Berlusconi e Salvini hanno fatto cadere il governo». La replica 5s: «Esci dalla nostalgia» – Il video

Il segretario dem ha poi ribadito l’intenzione di garantire una mensilità in più ai lavoratori grazie alla riduzione delle tasse

«Esattamente un mese fa era l’ultimo giorno del governo Draghi. Conte, Berlusconi e Salvini lo facevano cadere». Inizia così il video-messaggio pubblicato dal segretario del Pd Enrico Letta sul suo profilo Twitter. «Un governo che stava in quel momento cercando di realizzare una promessa importante», prosegue. Il riferimento è alla riduzione delle tasse sul lavoro negoziata con i sindacati, così da garantire una mensilità in più alla fine dell’anno a «tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori». Una proposta formulata per combattere il carovita. Chi ha fatto cadere l’esecutivo, dunque, ha avuto una «grande responsabilità. Noi crediamo che un mese dopo la memoria degli italiani non abbia cancellato tutto questo e siamo qui a ricordarlo a tutti»: per «tornare al voto», infatti, ha «impedito» la realizzazione del progetto, a detta del segretario del Pd. Ma l’idea è tutt’altro che accantonata. «Se vinceremo le elezioni, una mensilità in più alla fine dell’anno per lavoratrici e lavoratori» è la promessa elettorale e il «cuore del programma» dem. A stretto giro è arrivata la replica di Conte. «Caro Enrico, possiamo anche illuderci che con Draghi “sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno”», è la risposta dell’ex premier su Twitter. «Esci dalla nostalgia, la realtà dell’agenda Draghi sono 6 euro in più al mese per i lavoratori a più basso reddito. Due colazioni al bar», conclude.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: