Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Oggi è il tax day: dall’Iva al canone Rai, ecco tutte le scadenze fiscali

Da versare anche l’Ires e l’imposta di registro degli atti: una breve guida

Da oggi, lunedì 22 agosto, si torna a pagare le tasse il cui versamento viene sospeso durante l’estate. Si tratta di 168 oneri fiscali, cumulati a partire dal primo acconto del 2022 – in seguito al saldo del 2021 – che si sommava ai contributi autoliquidati con maggiorazione dello 0,4%. La novità interessa soprattutto le partite Iva che non hanno scelto il pagamento a rate. Chi invece ha optato per il dilazionamento dovrà versare ora la terza rata a cui si applica lo 0,51% di interessi. Gli adempimenti fiscali del mese di agosto sono in totale 205 per una cifra attesa di circa 40 miliardi. Le principali imposte che tornano a dover essere pagate sono l’Iva e l’Ires, l’imposta di registro degli atti, il canone Rai, i versamenti per i sostituti d’imposta. Oggi è inoltre fissata la scadenza per le comunicazioni da fare pervenire all’Agenzia delle Entrate. Come spiega il Corriere della Sera, il tax day è oggi perché la data canonica – il 20 agosto – quest’anno cadeva di sabato.


Iva e Ires

Per quanto riguarda l’Iva, chi ha scelto il pagamento mensile dovrà liquidare luglio, mentre chi preferisce il trimestrale deve recuperare aprile, maggio e giugno. Si applica una maggiorazione dell’1% per tutti, salvo i contribuenti trimestrali particolari, come autotrasportatori di cose per conto di terzi e i distributori di carburante ad uso trazione. Questo lunedì è anche il giorno dell’Ires (l’Imposta sui Redditi delle Società). Con una maggiorazione dello 0,4% per chi versa saldo e primo acconto, e dello 0,51% per chi invece paga a rate, che effettuerà il terzo versamento. A patto che abbia fatto il primo entro il 30 giugno 2022.


Canone Rai, imposta di registro e sostituti d’imposta

Non oltre la data di oggi, inoltre, è prevista la scadenza per la seconda rata semestrale del canone Rai per chi non ha optato per l’addebito in bolletta. Hanno diritto all’esonero gli over 75 con reddito minore di 8 mila euro. Previsti anche i pagamenti dell’imposta di registro al 2% per i contratti di locazione non soggetti a cedolare secca e quello con maggiorazione del diritto CCIAA che le imprese versano alla camera di commercio annualmente. Versamenti anche per i sostituti d’imposta che hanno da versare la sostitutiva delle addizioni regionali e comunali sui premi produttività, efficienza e innovazione erogati ai dipendenti nel corso di luglio. Da pagare anche l’imposta sostitutiva dell’Irpef.

Le comunicazioni all’Agenzia delle Entrate

Infine, è oggi anche il termine per le comunicazioni al Fisco. Tra queste, rientrano quelle sul canone e quelle dell’esterometro. Vale a dire che lavoratori autonomi e imprese dovranno rendere noti i dati sulle operazioni transfrontaliere, ovvero beni, servizi da e verso soggetti situati all’estero.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: