Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Premier League da pazzi: spesi oltre 2 miliardi di euro sul mercato

La Premier League non ha badato a spese in questa sessione di calciomercato: 10 club su 20 hanno speso più di 100 milioni

Che la Premier League sia il campionato più bello e più ricco del mondo ormai è risaputo. E quest’anno il campionato inglese ha battuto un altro record, quello degli investimenti nel calciomercato. A 30 anni dall’istituzione della Premier League – che nel 1992 sostituì la First Division – i venti club partecipanti ala stagione 2022/2023 hanno raggiunto – secondo i dati di Transfermarkt – la cifra record di 2,02 miliardi di euro. Superando di gran lunga la sessione del 2017 in cui i club spesero 1 miliardo e 610 milioni. E più della somma di quanto speso da Serie A, Bundesliga e Liga.


E non è finita

E a pochi giorni dalla chiusura del mercato sono arrivati gli ultimi colpi milionari. Su tutti il Manchester United che ha speso 100 milioni di euro per Antony dell’Ajax. Subito dietro Wesley Fofana che è diventato un nuovo giocatore del Chelsea per circa 82,5 milioni più bonus, diventando il difensore più pagato della storia del calcio. Stesso discorso per Paquetà, con il West Ham che ha sborsato per il suo acquisto ben 60 milioni di euro.

Chelsea protagonista assoluto

Il nuovo Chelsea di Todd Boehly non ha badato a spese investendo quasi 300 milioni di euro. Detto di Fofana, il club londinese ha acquistato Cucurella dal Brighton per 65 milioni di euro, Sterling dal Manchester City per 56, Koulibaly portato via al Napoli per 38 milioni, insieme a Chukwuemeka, Slonina e il giovane italiano Cesare Casadei per un totale di 33 milioni di euro. E le altre? Ovviamente non sono rimaste a guardare, visto che altre 9 squadre sono riuscite a sforare il tetto di 100 milioni spesi in una sola sessione: oltre alle big Arsenal, Manchester United e Manchester City, si sono aggiunte anche Leeds, Newcastle, Nottingham Forest, Tottenham, West Ham e Wolves. Tanti nomi, tantissimi campioni sono arrivati in Premier League o semplicemente hanno cambiato squadra, con un giro di soldi da capogiro. Nella top 10 dei trasferimenti più costosi di questa sessione, ben 7 riguardano club inglesi, che diventano 29 nelle prime 50 posizioni. Un dominio sempre più incontrastato.

Leggi anche: