Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I 13 milioni, gli uomini con il fucile e il presunto sortilegio per Mbappé: cosa c’è dietro il presunto ricatto a Pogba – Il video

Una denuncia presentata dal calciatore della Juventus accusa il fratello e altri membri di una presunta banda che gli chiedono soldi per la “protezione”

Nei giorni scorsi Mathias Pogba ha minacciato «pesanti rivelazioni» sul fratello Paul. Lo ha fatto in un video pubblicato sui social network. Il fratello, calciatore attualmente senza squadra, di fronte alla telecamera ha affermato che «il mondo intero» come la Juventus e gli «sponsor meritano di sapere certe cose per decidere con cognizione di causa se lui (Paul Pogba) meriti davvero ammirazione, rispetto, il suo posto nella Francia, se è una persona degna di fiducia. Tutto questo rischia di essere esplosivo», ha concluso, senza ulteriori dettagli sulla natura delle proprie “rivelazioni”. Il giornale francese Franceinfo ha rivelato cosa c’è dietro le minacce al centrocampista della Juve. Ovvero un’indagine in corso per estorsione dopo una denuncia del calciatore.


«Le recenti dichiarazioni di Mathias Pogba sui social non sono purtroppo una sorpresa. Si aggiungono alle minacce e ai tentativi di estorsione da parte di una banda organizzata ai danni di Paul Pogba» – hanno spiegato gli avvocati Yeo Moriba (madre di Mathias e Paul Pogba) e l’agente del giocatore, Rafaela Pimenta. «Non ci saranno ulteriori commenti in relazione all’indagine in corso da parte delle autorità», hanno precisato. Secondo le rivelazioni di Franceinfo la storia è cominciata a fine marzo a Lagny-sur-Marne. Pogba si era recato nella località per visitare la famiglia. Ed è stato sequestrato in un appartamento nel quale ha trovato anche due uomini incappucciati con fucili d’assalto. Una banda gli ha chiesto 13 milioni di euro a titolo di pagamento per i servizi resi al giocatore da quando aveva 13 anni.


Lo stesso ricatto è arrivato ad aprile a Manchester e a luglio fuori dal centro di allenamento della Juve. Mathias, che ha fatto parte dell’ultima visita della presunta banda, avrebbe accusato il fratello di non averlo mai aiutato economicamente. Della banda farebbe parte anche Florentin, gemello di Mathisa. In base alle testimonianze Paul avrebbe domandato a una sorta di stregone di gettare un sortilegio nei confronti del collega del Paris Saint Germain Kylian Mbappé. Una circostanza smentita dallo stesso Pogba. Che accusa anche uno dei suoi amici di avergli rubato 200 mila euro attraverso una carta di credito.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: