Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

New York, entra in vigore il divieto di armi a Times Square. Ma i cittadini statunitensi si dividono

La normativa nasce in risposta alla sentenza della Corte Suprema del 23 giugno 2022 che ha ampliato i diritti sulle armi

Times Square è ufficialmente «gun-free zone», ovvero zona libera dalle armi. Da oggi, 1 settembre, entra in vigore il divieto di girare per strada con una pistola senza autorizzazione. L’area in questione è un’icona e una delle principali aree di New York (Usa) che ogni anno attira circa 50 milioni di turisti. «La sicurezza di 8,8 milioni di persone è mia responsabilità e proteggeremo la nostra gente», ha commentato su Twitter il sindaco di New York, Eric Adams, pubblicando la mappa delle aree di Times Square con il divieto di armi. La normativa nasce in risposta alla sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti del 23 giugno 2022 che aveva ampliato i diritti sulle armi annullando le restrizioni di New York sul porto d’armi per «tutelare il diritto degli individui di portare armi fuori casa per autodifesa». Il governatore di New York, Kathy Hochul, ha sottolineato come la gun-free zone nasca proprio come rapida risposta alla decisione della Corte «per proteggere i newyorkesi dalla violenza armata». E ha aggiunto: «Continueremo ad aprire la strada e ad attuare una legislazione di buon senso sulla sicurezza delle armi».


La mappa delle aree gun free zone

TWITTER \ Eric Adams | Mappa di Times Square con le aree che hanno il divieto di armi, settembre 2022

Spuntano i cartelli con i divieti: «Tutelata la sicurezza dei cittadini»

Sui social, in queste ore, stanno circolando le foto dei cartelli appesi per le vie di Times Square che segnalano il divieto di armi. «Abbiamo un’epidemia di violenza armata in questo paese, la nostra nazione è inondata di armi da fuoco, troppe nelle mani di persone che rappresentano una minaccia per le nostre strade, le nostre scuole, i nostri supermercati e persino i nostri luoghi di culto». ha spiegato Jerrold Nadler, presidente della Commissione giudiziaria della Camera. Nadler ha poi definito la Corte Suprema «fuori controllo», mentre leggi come questa applicata a Times Square, a suo avviso, si muovono «nell’interesse della sicurezza cittadini».


TWITTER \ Cartello che segnala il divieto di armi, settembre 2022
TWITTER \ Cartello che segnala il divieto di armi, settembre 2022

C’è chi non è d’accordo

In molti, però, attaccano la normativa sostenendo che non si tratta di un buon deterrente alla violenza provocata dalle armi e all’utilizzo delle stesse. Un giornalista americano che si definisce conservatore, ad esempio, scrive su Twitter: «Dopo che New York City ha dichiarato Times Square una zona senza armi, questa è una foto di tutti i criminali che consegnano le armi». E pubblica una foto senza alcuna persona. Un altro ancora condivide una vignetta satirica commentando: «Affliggeranno cartelli ovunque… problema risolto».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: