Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il caro-energia colpisce gli stadi: in Serie A scatta la stretta su illuminazione e Var

La Lega Calcio sta studiando anche piani per l’installazione di pannelli solari per alimentare gli impianti sportivi

In tempi di crisi energetica, anche la Serie A di calcio si organizza per ridurre i consumi. A partire dalle gare di questo fine settimana, la Lega ridurrà i tempi di illuminazione degli stadi. «È solo un primo passo», commenta il presidente Lorenzo Casini. «Dobbiamo essere un esempio virtuoso». A partire dalle gare della quinta giornata di campionato, che inizierà domani, l’accensione delle luci negli stati sarà ridotta a un massimo di quattro ore. Nelle partite in fascia oraria tra le 12.30 e le 18, la piena accensione necessaria per far funzionare gli strumenti a supporto degli arbitri – come il Var – avverrà 60 minuti prima del calcio d’inizio, anziché 90. Una misura che, secondo le stime della Lega calcio, corrisponde a una riduzione del 25% dei tempi di illuminazione. Per ridurre ulteriormente i consumi, poi, la Serie A sta studiando una serie di altre soluzioni. Tra queste, il passaggio al Led di tutti gli impianti sportivi, l’installazione di pannelli fotovoltaici e, in vista dell’inverno, l’ottimizzazione dei consumi di riscaldamento dei terreni di gioco.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: