Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, scende l’incidenza dei contagi ma cresce l’indice Rt. Si abbassa ancora la pressione sugli ospedali – Il monitoraggio Iss

I dati del report settimanale dell’Istituto superiore di sanità sull’andamento della pandemia in Italia

Dopo il leggero aumento della scorsa settimana, l’incidenza dei contagi da Coronavirus torna a calare. Lo rileva l’ultimo monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità. Nella settimana tra il 26 agosto e il 1° settembre, infatti, si sono registrati 243 casi ogni 100 mila abitanti. Nei 7 giorni precedenti erano 277. In calo anche la percentuale di casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti, che passa dal 13% della scorsa settimana al 12%, così come quelli diagnosticati attraverso l’attività di screening: ora al 40% (era al 42%). Quella che cresce, invece, è la percentuale di casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi: 48% contro 45%. Aumenta, invece, l’indice Rt medio calcolato sulle persone positive che presentano sintomi: nei giorni compresi tra il 10 e il 23 del mese, l’indice di trasmissibilità è arrivato allo 0,81. Superiore, quindi, rispetto allo 0,74 registrato nell’ultimo monitoraggio. Per quanto riguarda le ospedalizzazioni, invece, continua il trend positivo di calo della pressione sulle strutture sanitarie. Se già la scorsa settimana si era registrato un calo dello 0,3% dei ricoveri in terapia intensiva (da 2,7% era passato al 2,4%), questo si è ripetuto questa settimana arrivando a quota 2,1%. Positivi anche i dati che riguardano i reparti ordinari, con le aree mediche che presentano un tasso a livello nazionale del 7,7% (prima era al 9,4%).


Continua a leggere su Open


Leggi anche: