Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

California, con il caldo torna l’incubo blackout: aria condizionata solo fino alle 4 di pomeriggio

L’ondata di caldo record rischia di sovraccaricare la rete. Limiti anche alla ricarica delle auto elettriche

Aria condizionata e grandi elettrodomestici solo fino alle 4 di pomeriggio. Con l’arrivo dell’ennesima ondata di caldo record e temperature che sfiorano i 40 gradi, la California torna a temere un blackout. Per evitare il rischio di sovraccarico della rete elettrica, il governatore Gavin Newsom ha chiesto ai cittadini qualche sacrificio: «Per la prossima settimana, in particolare domenica e lunedì, i Californiani dovrebbero usare l’aria condizionata e i grandi elettrodomestici, come lavatrice e asciugatrice, non oltre le quattro di pomeriggio», si legge una nota firmata dal governatore.


Il rischio blackout

L’ondata di calore che sta investendo la California è iniziata negli ultimi giorni di agosto e ha fatto registrare temperature superiori di circa 5 gradi rispetto alla media stagionale. Una situazione che sta spingendo sempre più persone a ricorrere all’aria condizionata, mettendo a dura prova il sistema di rete elettrica. Tra le indicazioni fornite dalle autorità locali in questi giorni c’è anche la richiesta di non ricaricare i veicoli elettrici di pomeriggio e sera, i due momenti della giornata in cui la domanda di energia elettrica è più alta. Da anni, la California è uno degli stati americani che più sta promuovendo la transizione a veicoli elettrici. Su 14 milioni di automobili, infatti, circa 600mila sono elettriche. Una cifra elevata, ma che al momento non sembra avere alle spalle una rete elettrica sufficientemente forte da soddisfare la domanda di cittadini e imprese.


Epa/Caroline Brehman | A Los Angeles, in California, le temperature sono di 5 gradi sopra la media stagionale

Per evitare il rischio blackout, infatti, agire solo sulla domanda di energia non basta. Per questo la California è al lavoro per aumentare anche la produzione di elettricità. «La dichiarazione dello stato di emergenza consentirà alle centrali elettriche di generare elettricità aggiuntiva e consentirà l’uso di generatori di riserva durante i momenti di picco della domanda di energia», ha annunciato il governatore Newsom. Proprio nei giorni scorsi, la sua amministrazione ha approvato un maxi-piano per il clima da 54 miliardi di dollari. Una misura attesa da anni e con cui si spera di risolvere – fra le altre cose – anche i problemi della rete elettrica, puntando su un mix di rinnovabili e nucleare.

Gli incendi

Negli ultimi anni, la California si è confermata uno dei luoghi più colpiti dagli eventi meteorologici estremi favoriti dal cambiamento climatico. Oltre al rischio blackout, infatti, l’ondata di calore di questi giorni ha portato a enormi incendi. La scorsa notte, centinaia di vigili del fuoco e Canadair sono stati mobilitati per domare le fiamme lungo l’autostrada che collega San Francisco a Los Angeles. L’incendio ha già bruciato oltre 2.100 ettari di terreno e il capo del dipartimento dei vigili del fuoco, Robert Garcia, ha dichiarato che le temperature attuali potrebbero portare a incendi «molto veloci» anche nei prossimi giorni.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: