Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La storia della 40enne con 74 auto intestate e il reddito di cittadinanza

V.T., residente nel campo nomadi di Vigonza, denunciata per il sussidio

La 40enne V.T. percepiva il reddito di cittadinanza ma era anche titolare di un’attività di commercio di automobili usate. E ne aveva intestate ben 74 in tre anni. La storia la racconta oggi Il Gazzettino, e parte da un’indagine del pubblico ministero Sergio Dini a Saonara in provincia di Padova. Che ipotizza un’indagine per frode assicurativa e intestazione fittizia di beni nei confronti della donna. La quale pur non avendo mai conseguito la patente di guida risultava intestataria di 74 automobili, di cui 58 coinvolti in incidenti stradali. L’ipotesi investigativa è che la donna funga da prestanome per altri. L’indagine è partita proprio dal reddito di cittadinanza. Esaminata la posizione di V.T., quarantenne italiana che risiede nel campo nomadi di Vigonza, è emerso che da diversi anni la donna è titolare di un’attività che commercia auto usate. Da lì la denuncia della Guardia di Finanza. Poi la scoperta dell’intestazione di auto: utilitarie e modelli vetusti ad alcuni mezzi di alta gamma e lusso come Maserati, Audi e Mercedes. Ed ecco l’indagine. Il quotidiano riferisce anche che la quarantenne ha precedenti penali per truffa. Ora si vuole appurare se tra quelle a lei intestate vi siano auto riconducibili a furti, rapine o altri crimini come le truffe dello specchietto, di cui decine sono stati i casi registrati negli ultimi anni alla periferia di Padova.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: