Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zaporizhzhia, il report dell’Aiea: «Situazione insostenibile: danni anche vicino al reattore»

Si è conclusa la missione dell’Agenzia delle Nazioni Unite alla centrale nucleare. Intanto continuano i bombardamenti

Nel rapporto conclusivo di 52 pagine della missione alla centrale di Zaporizhzhia, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) ha chiesto di fermare i bombardamenti sull’impianto e nei suoi dintorni per mantenere l’integrità fisica della centrale nucleare. Solo così, si legge nel rapporto, si potrà stabilire «una zona di sicurezza». L’organo ufficiale delle Nazioni unite avrebbe riscontrato danni in diversi punti, alcuni di questi nei pressi degli edifici del reattore. L’Aiea ha potuto accertare come alcuni lavori di riparazione sarebbero già stati effettuati e che altri sono in corso. Tuttavia, dovesse continuare così, «la situazione è insostenibile» e per questo motivo «è urgente adottare misure provvisorie». Misure per le quali Aiea si dice «pronta ad avviare immediatamente le consultazioni che porteranno all’istituzione urgente di tale zona di sicurezza nucleare e protezione presso la centrale di Zaporizhzhia». Nonostante gli avvertimenti degli esperti, i bombardamenti sull’area meridionale dell’Ucraina continuano. Alle 12 è stata udita un’esplosione a Energodar, la città vicina alla centrale. A riferirlo è il sindaco, Dmytro Orlov, che sui social scrive come «subito dopo la corrente elettrica e l’acqua sono state interrotte contemporaneamente».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: