Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Chiara Ferragni e il video del figlio ripreso dalle telecamere di sorveglianza che indigna gli utenti

La ripresa che l’influencer ha recuperato e condiviso mostra un momento di tenerezza tra il bambino e sua madre

Dopo il caso dell’aperitivo sul ghiacciaio, la nota influencer Chiara Ferragni torna a far discutere. Questa volta non è la difesa dell’ambiente a far indignare gli utenti ma il delicato tema della tutela dei bambini e della loro privacy. L’ennesimo momento di quotidianità condiviso sui social dall’imprenditrice digitale sembra per molti aver oltrepassato un limite: il video pubblicato è un estratto delle videocamere di sorveglianza collocate in casa Ferragnez. Si vede Leone nella sua cameretta da solo con la mamma. I due si scambiano parole tenere, confidenze che per molti sarebbero dovute rimanere private. «Ti posso dire una cosa importante?», chiede l’influencer seduta sul pavimento vicino al letto del piccolo. «Sono tanto fiera di te». Il bambino tenendo le mani della madre risponde: «Anch’io sono tanto fiero di te. Tu sei un fiore di mamma». Stessa frase che l’influencer sceglie di riportare nella didascalia del post.


La ripresa fatta dalle telecamere di videosorveglianza, che Ferragni ha recuperato, tagliato e postato sui social, ha indignato non pochi utenti che subito si sono interrogati sul valore di un momento così intimo tra genitore e figlio, «dato letteralmente in pasto al mondo e all’insaputa del bambino». Ai commenti di tenerezza si sono alternati centinaia di critiche: «La ripresa della telecamera di sicurezza utilizzata ad hoc … che tristezza», scrive uno, «in questo caso sta oltremodo violando suo figlio». E ancora: «Gli confidi un “segreto”, che sembra essere solo vostro, lui ti apre il suo cuoricino credendo di essere da solo con te … ti prego, tutela questo dono…».


Qualcuno prova anche a spiegare le possibili conseguenze di una scarsa attenzione alla tutela della privacy dei propri figli: «Tuo figlio ti dice una tenerezza nella sua cameretta, dove ci siete solo tu e lui nella vostra intimità senza cellulari a riprendere la scena (e magari anche per questo lui esterna questa cosa) … ma la webcam sta riprendendo la scena quindi ecco che cinque minuti dopo viene tutto spiattellato al “mondo”. Vi siete mai chiesti se un domani, da grandi, per questi bambini che esponente ai media, anche nei loro momenti più intimi e puri, questi video non saranno considerati da loro in futuro come una sorta di mancanza di rispetto? E avere ripercussioni psicologiche? … A tratti fate paura».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: