Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Argentina, giornalista esulta e brinda in diretta per la morte della Regina Elisabetta II: «Vecchia nazista di m***a» – Il video

Con una bottiglia di spumante in mano, Cuneo festeggia nel suo programma Tv: «È finita una volta per tutte». Sullo sfondo le tensioni mai sopite della guerra della Falkland

«Vi avevo promesso che avremmo brindato, e allora brindiamo!». Dal suo studio televisivo Santiago Cuneo, giornalista e politico argentino, con gli ospiti del programma Cuneo al mediodia annuncia la morte della Regina Elisabetta II stappando spumante, applaudendo e insultandola. «La vecchia di m***a è morta, è finita una volta per tutte», esclama gioioso: «Applausi fragorosi per satana che l’ha portata via. Questa sporcizia di Lucifero. Questa ammiratrice di Hitler è finalmente finita».


Il precedente delle Falkland

Tra Argentina e Regno Unito non scorre buon sangue, soprattutto a causa di quanto accaduto sulle isole Falkland (o come le chiamano gli argentini, Malvinas) negli anni ’80. Da secoli territorio conteso, dal 1833 è sotto il controllo britannico. Il 2 aprile 1982 furono occupate dall’Argentina al termine di una spedizione militare. La reazione del governo guidato da Margaret Thatcher fu immediata: inviò navi da guerra e sottomarini, oltre a truppe varie che nel giro di poche settimane riconquistarono le isole provocando una crisi, poi fatale, alla dittatura militare argentina. Ancora oggi è territorio della corona inglese e in ricordo di Elisabetta II gli isolani hanno proclamato il lutto e calato le bandiere a mezz’asta.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: