Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I funerali della regina il 19 settembre, cosa succede ora: le tappe previste con l’operazione «Unicorno»

Ci sarà anche un libro di condoglianze in Italia, predisposto dall’ambasciata britannica a Roma fino a domenica 18 settembre. Atteso oggi anche Mattarella

Saranno probabilmente il 19 settembre i funerali solenni della regina Elisabetta II, morta ieri a 96 anni dopo 70 anni di regno. Lo riferiscono fonti anonime citate dall’Ansa che confermano: la cerimonia si terrà, come da protocollo, all’Abbazia di Westminster, a Londra. Poiché la regina è morta in Scozia, a Balmoral, il piano attivato è l’operazione «Unicorno», parte della più nota Operazione London Bridge, ovvero il piano messo a punto a partire dagli anni Sessanta da attivare al momento della morte di sua Maestà. Vediamo quali sono i prossimi passi che verranno seguiti e quali iniziative sono state lanciate in Italia per ricordare Lillibet.


Il piano «Unicorno»

Come previsto, quindi, il feretro verrà esposto domani. Inizialmente nel palazzo di Holyroodhouse, a Edimburgo, la residenza ufficiale del monarca britannico in Scozia, per poi percorrere il cosiddetto royal mile – la via principale della capitale scozzese – che unisce il palazzo alla cattedrale di Sant’Egidio, dove sono già in corso i lavori di allestimento per l’esposizione della salma, della durata di un giorno. Nel frattempo, i lavori del parlamento scozzese sono ridotti al minimo indispensabile. La salma dovrebbe normalmente giungere in Inghilterra sul treno reale, ma indiscrezioni citate dal Guardian sembrano propendere per un viaggio in aereo verso la capitale dove arriverà a Buckingham Palace. Da lì, nel quinto giorno dalla morte (il D+5, martedì 13 settembre) il feretro sarà portato in processione verso l’Abbazia, dove rimarrà fino al funerale, il 19 settembre, ovvero il D+10. Nel frattempo, è giunta la notizia che la famiglia reale osserverà un periodo di lutto fino a sette giorni dopo il funerale, mentre si attendono ancora i dettagli del lutto nazionale. Oltre ai membri della famiglia prenderanno parte al ricordo anche il «personale della famiglia reale e dai rappresentanti della casa reale in servizio ufficiale, insieme alle truppe impegnate nei compiti cerimoniali», si legge nella nota.


Le iniziative a Roma e a Monza

Anche sulla penisola sono previste iniziative per ricordare la regnante più longeva del Regno Unito. Presso la sede dell’ambasciata britannica a Roma verrà predisposto un libro delle condoglianze – fino al 18 settembre – che i visitatori potranno firmare e usare per scrivere i propri pensieri. Atteso oggi 9 settembre anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Al gran premio d’Italia di Formula 1, a Monza, invece, i team e i piloti osserveranno un minuto di silenzio prima delle prove libere di oggi alle 14.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: