Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Da Ema arriva l’ok anche al vaccino Pfizer contro la variante Omicron 4 e 5: «Raccomandato sopra i 12 anni»

L’agenzia europea per il farmaco ha dato il via libera al nuovo vaccino «booster» efficace su due sottovarianti di Omicron finora rimaste scoperte dagli altri prodotti

Dopo l’ok dell’Ema ai vaccini bivalenti anti-Covid di Pfizer e Moderna contro la sottovariante Omicron Ba.1, l’agenzia europea del farmaco ha raccomandato l’autorizzazione del nuovo vaccino bivalente di Pfizer adattato alle sottovarianti Omicron Ba.4 e Ba.5. In una nota, l’agenzia spiega di voler estendere «ulteriormente l’arsenale di vaccini disponibili per proteggere le persone contro la Covid-19 mentre la pandemia continua e nuove ondate di infezioni sono previste nella stagione fredda». Il comitato per il farmaco dell’Ema ha valutato tutti i dati sul vaccino adattato alle sottovarianti Ba.4-5 Comirnaty, arrivando alla conclusione che «i dati di immunogenicità (la capacità del vaccino di innescare una risposta immunitaria, ndr) provenienti da studi di laboratorio (non clinici) hanno fornito prove a supporto» dell’immunità offerta dal vaccino contro i ceppi del Coronavirus che ha come target. Proseguiranno comunque gli studi clinici sul nuovo Comirnaty (Pfizer) e il comitato dell’Ema li riceverà man mano che saranno prodotti. Come i vaccini bivalenti già approvati, la nuova versione potrà essere somministrata a persone di età pari o maggiore ai 12 anni che abbiano ricevuto almeno un ciclo completo di vaccinazione. Il parere dell’Ema verrà ora inoltrato alla Commissione europea, che dovrà autorizzarne formalmente l’utilizzo.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: