Il fedele No vax che litiga con il prete perché vuole l’ostia in bocca, dà un pugno al sacrestano e scappa

I presenti dicono che ha urlato frasi sulla «dittatura sanitaria», apostrofando il parroco come «servo» e «ministro di Dio indegno e sacrilego»

Un fedele No vax si è reso protagonista di una scenata esiziale nella chiesa del Redentore di via Palestrina a Milano. L’uomo ha prima litigato con il parroco don Renato Santoni che officiava perché voleva l’ostia in bocca e non in mano. «Questo signore, mai visto prima, si è avvicinato e ha chiesto l’ostia in bocca, io ho detto no, lui si è girato e se n’è andato», racconta il prete all’edizione milanese di Repubblica. «A fine messa, ho spiegato negli avvisi parrocchiali perché lo facevo, motivi sanitari, e lui a quel punto ha cominciato a protestare dicendo che era un abuso, che non si poteva, che era assurdo». Il prete racconta che quando l’uomo ha esagerato nei toni i volontari l’hanno accompagnato fuori. Ma lui ha continuato a dare in escandescenze anche sul sagrato. I presenti dicono che ha urlato frasi sulla «dittatura sanitaria», apostrofando il parroco come «servo» e «ministro di Dio indegno e sacrilego». Infine ha tirato un pugno al sagrestano ed è scappato via.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: