Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi nelle Marche dopo l’alluvione: «È un disastro». Contestato il governatore Acquaroli: «Dove eravate ieri sera?» – Il video

Il premier è arrivato a Pianello di Ostra, tra i centri più colpiti dal nubifragio di ieri 15 settembre tra Ancona e Pesaro-Urbino

«Qui è un disastro. C’è un grosso problema idrogeologico. Noi faremo tutto il possibile. Forza, lo Stato è con voi». Con queste parole il presidente del consiglio Mario Draghi si è rivolto ai cittadini di Pianello di Ostra, uno dei luoghi più colpiti dall’alluvione che nelle ultime ore ha sconvolto le Marche, causando almeno dieci morti e quattro dispersi. In visita nel paese in provincia di Ancona, il premier, ancora prima di partecipare alle riunioni operative, ha voluto mostrare vicinanza alle popolazioni colpite dal maltempo. «Vi abbracciamo tutti, vi siamo vicini e contate su di noi», ha detto. Poche ore fa il presidente ha anche annunciato lo stanziamento di cinque milioni di euro «per le prime necessità». Mentre i Vigili del fuoco e la Protezione civile continuano a cercare i dispersi e a soccorrere i cittadini, montano invece le critiche al presidente della Regione Francesco Acquaroli. «Dove eravate ieri sera?», ha chiesto una donna di Pianello di Ostra al presidente in visita nella frazione colpita dall’alluvione. Insieme a lei molti i residenti che hanno lamentato una forte carenza di aiuti e soccorsi.


«Allerta meteo arancione in altre 4 regioni. 8 in gialla»

La Protezione civile nel frattempo lancia un’ulteriore allarme per 4 regioni in allerta meteo arancione: Umbria, Campania, Basilicata e Calabria. Gialla in altre 8. «Nelle prossime ore sono attesi temporali che localmente potranno essere molto intensi e venti forti su gran parte del Paese. In particolare, dalla serata i fenomeni interesseranno Lombardia orientale, Trentino, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria e Campania». Per la giornata di sabato 17 settembre sono previsti venti forti e di burrasca su Trentino, Veneto ed Emilia-Romagna, «in estensione a Marche Abruzzo e Molise, Basilicata, Calabria e Sicilia».


Video di copertina: Agenzia Vista

Continua a leggere su Open

Leggi anche: