Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Dalla vita sessuale degli scorpioni agli allucinogeni dei Maya: ecco gli IgNobel 2022 (c’è anche l’Italia)

La scienza da ridere: chi vince guadagna una banconota da 10 trilioni di dollari dello Zimbabwe

«Talento contro fortuna: il ruolo della casualità nel successo e nel fallimento». È questa la ricerca dell’Università di Catania che ha portato anche l’Italia alla vittoria di uno degli IgNobel 2022, i premi che vengono assegnati alle ricerche più bizzarre, la cosiddetta «scienza da ridere», tra quelle pubblicate su riviste scientifiche. Sono stati consegnati alla cerimonia online organizzata dalla rivista Annals of Improbable Research e finanziata dalle associazioni di Fantascienza e degli studenti di Fisica di Harvard. Al nostro Paese è andata la vittoria per quello dell’Economia, ma sono molti i premi. Quello per la Cardiologia, ad esempio, è andato a un gruppo di ricerca internazionale per aver scoperto che quando due persone vanno al primo appuntamento e sono reciprocamente attratte, i loro battiti cardiaci si sincronizzano. C’è poi chi ha vinto quello per la Fisica per essere riuscito a far seguire una mamma anatra meccanica da un gruppo di anatroccoli scoprendo come la formazione lineare consente di risparmiare energia, in particolare a coloro che sono nell’ultima fila.


Il premio: una banconota dello Zimbabwe

Quello per la Letteratura è invece andato ai ricercatori che hanno analizzato ciò che rende inaccessibili i documenti legali: la causa sarebbe da imputare agli autori che hanno una scrittura scadente e non ai concetti complicati. Come la stitichezza influenza la vita sessuale degli scorpioni e la loro possibilità di trovare un partner ha vinto il premio della Biologia. Quello di Storia dell’arte è andato agli studiosi che hanno scoperto come i Maya non siano un popolo così contemplativo, come si usa credere nel pensiero comune. In alcune ceramiche hanno, infatti, trovato testimonianza di uso di clisteri inebrianti con alcol e sostanze allucinogene. Infine, il Nobel per la Pace è stato vinto dall’algoritmo che aiuta i pettegoli a decidere quando dire al verità e quando invece mentire. Tra i più divertenti c’è, infine, il premio per l’ingegneria, riconosciuto al professore giapponese di design Gen Matsuzaki. Ha scoperto che più è grande una manopola e più dita della mano occorrono per girarla. Dopo aver ricevuto il premio ha detto: «Mi sono concentrato su un problema di cui nessuno si preoccupa». Ma cosa vincono tutti questi scienziati bizzarri? Una banconota da 10 trilioni di dollari dello Zimbabwe. Un paese nel quale l’inflazione si aggira al 200 per cento.


Foto di copertina Ansa.it

Continua a leggere su Open

Leggi anche: