Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tumori precoci, così un articolo del sito di SkyTg24 è stato usato contro i vaccini e dagli emuli di Luc Montagnier

L’articolo e la review scientifica non parlano affatto dei vaccini anti Covid-19, contrariamente a quanto associato dai No vax e dai sostenitori del defunto premio Nobel

Lo screenshot di un tweet pubblicato da SkyTG24 viene sfruttato negli ambienti No vax per sostenere che il premio Nobel Montagnier avesse ragione sui vaccini anti Covid-19. Secondo l’articolo dell’emittente, che non viene affatto linkato, sarebbero aumentati i casi di tumore precoce negli under 50. Quanto basta ai sostenitori del defunto premio Nobel per affermare che avesse previsto tutto. Ciò dimostra che l’articolo di SkyTg24 non è stato affatto letto, così come non è stata letta neppure la review spiegata al suo interno.

Per chi ha fretta

  • Una review, pubblicata da una rivista scientifica e citata da un articolo di SkyTg24, afferma che ci sia stato un aumento dei casi di tumore precoce negli under 50.
  • Il titolo dell’articolo di SkyTg24 è bastato agli ambienti No vax e ai sostenitori di Luc Montagnier per affermare che quest’ultimo avesse ragione sulle vaccinazioni anti Covid.
  • La review non riporta come eventuale fattore scatenante la vaccinazione anti Covid-19.
  • La review tiene conto dell’aumento dei casi dagli anni 90 ad oggi, un periodo di gran lunga superiore a quello della campagna vaccinale anti Covid-19.

Analisi

Ecco uno dei post che condividono lo screenshot con il seguente commento:

Un Nobel per la medicina, definito da dei vip come rincoglionito, lo aveva ben previsto #NessunaCorrelazione

L’hashtag #NessunaCorrelazione è stato lanciato nel corso degli ultimi due anni per associare qualsiasi evento legato a problemi di salute o decessi con la vaccinazione anti Covid-19.

Che cosa diceva Montagnier

Nel corso di un’intervista rilasciata a FranceSoir, Luc Montagnier puntò il dito contro i vaccini mRNA:

Luc Montagnier: «Assolutamente… L’RNA è una totale incognita, e proclamare la vaccinazione obbligatoria per tutti è una follia. È una follia vaccinale a cui sono contrario, assolutamente. Non sto dicendo che tutti dovrebbero morire per il vaccino, ma un certo numero di persone soffrirà per il vaccino, e questo non è accettabile».

Secondo Montagnier, e senza alcun sostegno scientifico, i vaccini potrebbero causare malattie neurodegenerative.

Cosa dice l’articolo di SkyTg24

Come di consueto, la diffusione dello screenshot non permette agli utenti di andare a controllare immediatamente la fonte citata. Infatti, non viene linkato l’articolo di SkyTg24 dove possiamo leggere quanto segue:

Analizzando i dati dei tumori al seno, al colon, ai reni, al fegato e al pancreas, i ricercatori hanno constatato un significativo aumento dagli anni 90 in poi, con la curva di incidenza globale cresciuta generazione dopo generazione.

Abbiamo già un punto di riferimento temporale della ricerca svolta, il quale non coincide affatto con la vaccinazione di massa contro la Covid-19. L’articolo prosegue:

Quello che è emerso è che fattori come lo stile di vita, o la dieta, sempre più a tendenza occidentale anche nei Paesi a basso e medio reddito, possano aver contribuito ad un aumento dell’incidenza dei casi.

Insomma, secondo l’articolo di SkyTg24 non ci sarebbe alcun legame con le vaccinazioni, mentre si punta il dito su altri fattori.

Cosa dice la review

Non si tratta propriamente di uno studio, ma di una review pubblicata su Nature Reviews Clinical Oncology che tiene in considerazione altre pubblicazioni. SkyTg24 riporta correttamente i punti principali della pubblicazione come l’aumento dell’incidenza dagli anni 90, i probabili fattori scatenanti (dieta, stile di vita e altri ancora) tenendo conto delle tendenze che sono variate dalla metà del secolo scorso. Non si parla di vaccinazioni e di vaccini anti Covid-19.

Conclusioni

I sostenitori di Luc Montagnier, e i contestatori dei vaccini anti Covid-19, forzano un legame tra la pubblicazione di una review riportata da SkyTg24 senza neanche averla letta. Quest’ultima, infatti, non tiene in considerazione i vaccini.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: